Tutto quello che c’è da sapere sui buoni fruttiferi di Poste Italiane “4 anni di risparmio semplice”.

Per tutti coloro che vogliono investire qualche soldo risparmiato, oggi andremo a vedere nel dettaglio come funzionano i buoni fruttiferi emessi dalle Poste Italiane. Partiamo subito col dire che si tratta di un prodotto sicuro, in quanto emesso dalla Cassa depositi e prestiti SpA e garantito dallo Stato Italiano.

 

Una forma di investimento ideale per molti, che non prevede alcun genere di costo per le procedure di apertura, rimborso e gestione degli stessi. Si tratta di un prodotto che le Poste Italiane commercializzano con lo slogan “4 anni di risparmio semplice”.

 

Come si evince dal nome questi buoni fruttiferi postali hanno la durata di 4 anni, possono essere sottoscritti da tutte le persone maggiorenni e che hanno attivato un piano di risparmio che prende il nome di “risparmio semplice”. Alla scadenza di tale periodo, essi andranno a riconoscere un rendimento premiale al raggiungimento di almeno ventiquattro sottoscrizioni periodiche del piano di risparmio.

 

Tali buoni possono essere sottoscritti presso qualsiasi ufficio di Poste Italiane, è necessario però che il sottoscrivente sia titolare di un libretto di risparmio postale o un conto corrente postale con la medesima intestazione, oltre che aver aderito al piano sopraindicato.

 

Questa è una delle tante forme d’investimento che sono disponibili sul mercato, come indicato dal blog di finanza Investire 24, un blog dedicato agli investitori consapevoli e informati, che offre delle utili guide per effettuare il migliore investimento possibile, divise a seconda della propria potenzialità d’investimento e delle proprie esigenze e profilo di rischio, fornendo notizie e consigli su conti deposito, risparmio gestito, fondi comuni d’investimento, investimenti immobiliari, obbligazioni, investimenti speculativi, criptovalute e tanto altro ancora.

 

Tornando ai buoni fruttiferi di Poste Italiane, il tasso effettivo di rendimento annuo lordo, alla fine di ciascun anno, sarà il seguente:

  • al termine del primo anno, del secondo e del terzo, il tasso effettivo lordo alla fine di ciascun anno “standard” sarà pari a zero, mentre quello premiale sarà sempre pari a zero;
  • al termine del quarto anno il tasso effettivo di rendimento annuo lordo standard di ogni singolo anno sarà dello 0,4%, mentre quello relativo alla fine di ciascun anno premiale sarà dello 0,60%.

 

Un esempio concreto del funzionamento di questi buoni fruttiferi è il seguente: investendo 1000 euro  con scadenza nel 2022 garantirà 16,10 euro di cui 2.01 di ritenuta fiscale. Il totale che verrà liquidato alla sua scadenza sarà quindi di 1014,09 euro. Qualora sia raggiunto il numero minimo di sottoscrizioni periodiche, il cliente avrà alla scadenza un rendimento maggiore.

 

Questi buoni fruttiferi potranno essere rimborsati presso tutti gli uffici di Poste Italiane, a condizione che siate titolari di un conto corrente postale o di un libretto di risparmio aventi la medesima intestazione dei bfp, nonchè l’adesione al piano risparmio. E’ possibile decidere anche per un rimborso anticipato dell’intero valore attraverso un’unica soluzione, oppure in via parziale per degli importi pari e multipli di 50 euro, richiedibili in qualsiasi momento e senza alcun costo aggiuntivo.

Related Posts