Serie B- Il Cataforio stecca contro Paola

SERIE B, GIRONE H 16^GIORNATA (5^DI RITORNO)

ASD CATAFORIO-FARMACIA C.LE PAOLA 4-9

Marcatori: 4’56”pt Durante aut. (P), 7’20”pt e 11’00”pt rig. Atkinson (C), 12’58”pt Dudu (P), 1’28”st, 11’58”st, 14’37”st, 15’10”st e 19’30”st Quinellato (P), 6’02”st e 11’22”st G. Chiappetta (P), 6’27”st Atkinson (C), 16’03”st Modafferi (C).

Asd Cataforio: Parisi, Durante, Jener, Laganà, Cilione, Atkinson, Scopelliti, Giriolo, Modafferi, Ienari, Aquilino, Labate. All. Praticò.

Farmacia C.le Paola: La Rocca, Juninho, Dudu, Scarnà, Chianello, Quinellato, A. Chiappetta, G. Chiappetta, R. Chiappetta, Molinaro, Pizzino, Argirò.

Arbitri: Schillaci di Enna e Caruso di Messina. Crono: Pedullà di Locri (RC)

Note: 11’15”pt Atkinson (C), fallisce un tiro libero; 17’23”st Atkinson (C) fallisce un calcio di rigore. Ammoniti: Cilione (C), Durante (C), Jener (C), A. Chiappetta (P), Quinellato (P), G. Chiappetta (P), Scarnà (P). Espulso: 11’00” Dudu (P).

Un Cataforio meno brillante rispetto ad altre occasioni cede il passo alla Farmacia Centrale Paola. Ospiti che hanno il merito di non concedere spazi in difesa e di chiudere il match nella sua parte clou, guidati dal “pokerissimo” di Quintellato. Quest’ultimo, insieme a Giovanni Chiappetta, i migliori in campo, ha sfruttato al meglio ed a più riprese il portiere di movimento, adottato dal Cataforio nel tentativo di riaprire la disputa. Padroni di casa che invece calano alla distanza nonostante un gran bel primo tempo nel quale ci sono state le occasioni per chiuderlo in vantaggio.

La partita si apre nel segno di Durante. Il numero 10 guida i suoi in avvio imbeccando in contropiede Jener (il quale fallisce lo stop) in situazione di 3 contro 1, e poi trova il palo a negargli il punto dell’1-0. Sfortunato però l’ex azzurro quando, nel tentativo di ripulire la propria area, colpisce con il tacco beffando il proprio portiere. Punteggio sbloccato e Alessandro Chiappetta e Modafferi ci provano da ambo i lati ma senza fortuna. Praticò gioca allora la carta Atkinson che al 7′ trova il punto del pareggio. Ottima l’esecuzione del calcio di punizione e gran bordata in mezzo ad una selva di gambe che non lascia scampo a La Rocca. Il gol galvanizza i grifoni seppure Parisi deve uscire con i piedi sul contropiede di Dudu. Si arriva all’11’, momento topico del match. Juninho (tra i più positivi fino a quel momento) falcia Durante in area di rigore: rosso diretto, sesto fallo di squadra e penalty che Atkinson trasforma superando Molinaro per l’occasione schierato al posto di La Rocca. Trascorrono 15” e c’è il fallo di Dudu su Durante e conseguente tiro libero. Atkinson cerca l’incrocio alla sua destra ma la sfera finisce alta. Passata la paura per il possibile 3-1, Paola riprende le proprie trame offensive. Chianello impegna Parisi mentre Dudu fa sibilare al lato il suo destro. Ancora Dudu è ben più pericoloso ma a Parisi battuto è la traversa che salva i reggini. La verve offensiva ospite viene premiata con il tiro di Chianello ribattuto dal palo e con il tap-in vincente del brasiliano che fa 2-2. Quinellato inizia il suo show, per un Cataforio che dal canto suo trova pochi spazi nella metà campo avversaria. Parisi respinge, altro palo poi colpito dal numero 8 silano che sforna poi un assist per Dudu che appostato sul secondo palo fallisce clamorosamente. Per i grifoni la carica la suona, manco a dirlo, Atkinson, con un tiro che lo porta vicino al nuovo vantaggio reggino. Locali vicinissimi ancora al 3-2 quando Giriolo da metri zero si vede respingere sulla linea da La Rocca, il tocco scaturito dal rasoterra di Atkinson.

Terminata in parità la prima frazione, c’è l’impressione che i padroni di casa possano colpire ma accade invece tutto il contrario. Trascorre un minuto e mezzo e la “dormita” della retroguardia di casa offre il fianco, su schema da rimessa laterale, ad Alessandro Chiappetta che pesca tutto solo sul secondo palo Quinellato per il quale è un gioco da ragazzi trovare il nuovo vantaggio biancoblu. Cilione viene fermato da La Rocca in contropiede, mentre è letale la ripartenza di Paola che si porta sul +2 grazie Giovanni Chiappetta. Cataforio che però non si abbatte né si disunisce e che è bravo a rientrare in partita col suo bomber, Atkinson, concludendo ottimamente una situazione da rimessa laterale. Sul 3-4 Parisi deve inventarsi un grande intervento su Dudu, prima che Chianello spari alto. A 12’40” dalla fine episodio dubbio in area di rigore ospite, con il tocco di braccio di Alessandro Chiappetta che a tutti è apparso abbastanza evidente ma non sanzionato dalla coppia d’arbitri siciliana. Parisi si esibisce in un altro super intervento su Chianello, mentre Durante, smarcato da Laganà, fallisce una ghiotta occasione per il nuovo pareggio. Paola allora riesce a rubare palla in uscita agli avversari e viene liberato Giovanni Chiappetta che trova la doppietta personale, sedendo Parisi ed eludendo il tentativo di salvataggio sulla linea di Modafferi. Trascorrono pochi instanti e Quintellato colpisce su punizione per il 3-6 che di fatto chiude i giochi. Cataforio ora col portiere di movimento e praterie in avanti per la Farmacia Centrale, fortunata anche nella circostanza del 3-7, visto che il rimpallo sfavorisce Scopelliti, con Quintellato che insacca ancora una volta. I grifoni provano però ancora a non mollare e Modafferi, su assist di Laganà, accorcia sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dall’altra parte c’è la traversa colpita da Scarnà, mentre Atkinson si procura un altro calcio di rigore. Anche stavolta entra in campo Molinaro che riesce a fermare il pivot brasiliano. A 30′ secondi dalla fine, a porta sguarnita, il punteggio diviene ancora più rotondo con il gol, il quinto in una sola frazione di gioco, per Quinellato.

Amareggiato a fine partita, mister Praticò ha così commentato: “Prendere 9 gol in casa è sintomo che non siamo stati all’altezza della partita e della situazione. Di questo risultato mi assumo tutte le responsabilità perché forse in settimana non sono stato bravo a trasmettere la concentrazione giusta ai ragazzi, per affrontare questa difficile partita. Il primo tempo abbiamo giocato alla pari, ma non basta solo un tempo contro tali formazioni. Abbiamo peccato di esperienza, commesso errori che di solito non facciamo; se siamo stati bravi nel primo tempo, il secondo è stato disastroso. L’obiettivo della salvezza è stato raggiunto con tante giornate di anticipo e ci siamo tolti anche una bella soddisfazione nel disputare la finale, settimana scorsa, per la Coppa Italia. Certo, perdere non fa mai piacere ed oggi devo dire che abbiamo fatto un passo indietro. Nonostante ciò continueremo a lavorare con la massima serenità.  Il Real Rieti? Siamo soddisfattissimi del sorteggio. Arriverà una squadra di altissimo livello, di caratura internazionale. Per noi e per la nostra piccola realtà è un motivo di orgoglio. Mi auguro inoltre che potremo essere all’altezza di quella bella giornata che speriamo sia anche una bella vetrina per i nostri ragazzi che stanno facendo tanti e tanti sacrifici. Se guardiamo indietro siamo pienamente soddisfatti di quello che stiamo facendo”.

 

Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio –

Related Posts