Siderno(RC): Pasquale Romeo eletto segretario generale della Cisl medici di Reggio

Si è svolto all’Hotel Presidente a Siderno il IV Congresso provinciale della Cisl Medici di Reggio Calabria, che ha visto la partecipazione di numerosi medici di tutta la Provincia reggina iscritti alla CISL.

Ha assunto la funzione di presidente dell’assemblea congressuale la Segretaria Generale UST CISL Rosy Perrone che ha sottolineto l’importanza al ritorno della responsabilità a chi fa cosa in sanità, costituendo così un vero progetto di Sanità affinché il sindacato non sia portatore di interessi ma di valori.

E’ stata la volta di Mario Marino Segretario regionale della Cisl Medici Calabria che  ha ricordato anni di militanza e di battaglie nella Cisl non ultima quella relativa al periodo critico che stiamo vivendo. Il dr. Salvatore Carpentieri, Segretario provinciale uscente della CISL Medici, nella sua relazione introduttiva ha analizzato il periodo di disavanzo storico in sanità che stiamo attraversando e le difficoltà del piano di rientro e di come questo condiziona la sanità in Calabria.

Importante relazione è stata quella di Luigi Sbarra, Segretario Generale Nazionale della CISL FAI che ha messo il punto su una situazione fondamentale che è l’invecchiamento in sanità.  Sbarra ha messo in evidenza che bisogna stabilire un filtro territoriale importante in sanità  per evitare una ospedalizzazione inappropriata e definire assieme un modello di sanità che funzioni e che sia in grado di superare ogni possibile contrasto fra i vari livelli istituzionali.

Il dibattito è stato intenso e partecipato e tanti sono stati gli interventi dei vari delegati, che hanno voluto offrire spunti di riflessione sulle criticità del Sistema Sanitario locale e sulle possibili soluzioni per rilanciarlo.

I lavori congressuali si sono conclusi con le operazioni di voto per il rinnovo degli Organismi Statutari. E’ stato eletto Segretario Generale della CISL medici   Pasquale Romeo, Psichiatra e nella Segreteria territoriale il dr. Giovanni Calogero e la dr.ssa Afra Gentile.

Il Dr. Pasquale Romeo, nel suo intervento di ringraziamento per la fiducia accordata, ha sottolineato che è il momento di un nuovo modo di vedere la sanità che esca fuori dalle individualità alla ricerca di un senso che si può cercare solo nella giusta collazione di una medicina che non è solo conti e numeri ma una medicina al servizio dell’utenza affinché sempre più medici siano soddisfatti del lavoro da svolgere che è fatto di sofferenza e di malati e non solo di organizzazione manageriale. Stiamo risalendo la china, ha continuato Pasquale Romeo, di un lavoro lungo e difficile dove una importanza notevole la svolgerà la giusta comunicazione in sanità ed il modo giusto di operare in senso amministrativo che non deve essere solo efficiente ma anche efficace affinché si possa raggiungere i giusti obiettivi. La Cisl Medici plaude all’attuale gestione commissariale dell’ ASP di Reggio Calabria, sottolineando  l’efficace azione svolta dai manager Brancati e Iracà, all’ottenimento tramite il lavoro strenuo svolto da tutto l’ufficio Personale dell’annosa questione relativa ai fondi contrattuali della dirigenza medica, annosa questione finalmente arrivata al suo compimento. Pasquale Romeo ha sostenuto che  se il medico lavora meglio ed è soddisfatto del suo lavoro si può sicuramente meglio dedicare in maniera pertinente all’ UNIVERSALITA’ DELLE CURE,  al DIRITTO ALLA SALUTE e alla  CENTRALITA’ DELLA PERSONA, dato che la Costituzione attribuisce alla Repubblica il compito di tutelare la salute “come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività” (art. 32) è  necessario uniformare i livelli di assistenza, riorganizzare i programmi e dare adeguate risposte agli utenti ed ai familiari che vivono il disagio.

 

Print Friendly, PDF & Email

I commenti sono chiusi.