Top Volley Lamezia. Ingaggio Federigo Del Campo

Porta il nome di suo nonno ma anche quello di una nota novella di Boccaccio (Federigo degli Alberighi) la nuova bocca di fuoco della Top Volley Lamezia. Si tratta dello schiacciatore fiorentino, classe 1994, Federigo Del Campo.

Per il martello toscano si tratta della prima esperienza lontano da casa. Dall’età di 17 anni Del Campo ha infatti sempre militato in forza al Santa Croce, dapprima in serie B poi lo scorso anno in serie A2

“Ho deciso di lasciare Santa Croce e allontanarmi da casa solo perché il progetto della Top Volley Lamezia rappresentava per me un’occasione che non potevo lasciarmi scappare – ammette – è arrivato il momento di dimostrare chi sono anche lontano dalla Toscana e questa esperienza mi sembra la più adatta. La fame e l’ambizione che hanno mostrato i due presidenti, ma anche il direttore e coach Nacci mi hanno rapito. È la mia occasione”

Il distacco da Firenze e dagli affetti non lo preoccupano “E’ la prima volta che gioco lontano da casa ma non preoccupato, fortunatamente a Lamezia c’è l’aeroporto e sarà facile tornare spesso a casa o far venire in Calabria la mia famiglia o la mia ragazza”

Ad un mese circa dall’inizio della preparazione, fissato per il 28 di agosto Del Campo non nasconde impazienza e foga “Non ce la faccio più ad aspettare. Sto facendo campi estivi a Santa Croce ma non faccio altro che pensare all’inizio della preparazione. Ho voglia di cominciare, di fare sul serio”

Quanto alle caratteristiche tecniche lo schiacciatore si descrive così “Non sono molto alto ma salto parecchio. La fase d’attacco mi esalta, mi piace fare male ma so di dover essere importante anche in ricezione e quindi non trascuro neanche questo aspetto”

Di lui parla in maniera positiva anche il consulente di mercato  Candido Grande

“Federigo è un giocatore molto forte in attacco, un vero e proprio martello.  A Santa Croce ha fatto molto bene e ora è carico e motivato a fare ancor meglio a Lamezia. Lo abbiamo voluto perché sappiamo che potrà dare molto. La squadra che stiamo costruendo – ammette ancora Grande – è composta da giocatori di prima fascia, tutte prime scelte che hanno subito sposato il nostro progetto. Non ci sono stati tentennamenti da parte di nessuno, una volta esposte le nostre intenzioni, tutti hanno risposto in maniera positiva. Sono sicuro che ci toglieremo delle soddisfazioni”

 

Print Friendly, PDF & Email

I commenti sono chiusi.