Reggio: Inaugurata la sezione territoriale Aica Regione Calabria

Nasce a Reggio la Sezione Territoriale AICA Regione Calabria. Ad inaugurare la nuova struttura sono stati il Presidente nazionale dell’AICA Giuseppe Mastronardi, Salvatore Garro referente AICA con le Istituzioni ed i referenti AICA locali Giuseppe Baffo e Carmine Gallo. La sede è ubicata presso l’Associazione Culturale Format, in via Sbarre Centrali 182 a Reggio Calabria. Nel corso dell’inaugurazione sono intervenuti il Presidente dell’Aica Calabria Renato Marafioti, il Presidente del Consiglio regionale Nicola Irto ha inviato un comunicato di saluti ed apprezzamento, e sono inoltre intervenuti, tra gli altri, il consigliere metropolitano Demetrio Marino, Lucia Abiuso dell’Ufficio scolastico regionale, Responsabile capo del PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale).

L’AICA, Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico, rappresenta, da oltre mezzo secolo, un’importante associazione di cultori, docenti, formatori e professionisti dell’Information & Communication Technology disposti a confrontarsi sul sapere, il lavoro, le competenze e le prospettive della società sui temi del digitale. AICA è, anche, l’organismo garante per l’Italia delle certificazioni informatiche europee relative alle competenze professionali degli utenti e dei professionisti ICT, in perfetta armonia con l’innovazione subìta, nel corso degli anni, dai programmi didattici.

Secondo quanto sostenuto dal Presidente della sezione territoriale Renato Marafioti, la presenza di una Sezione Territoriale in Calabria ha, come finalità principali, la rappresentanza locale di AICA, lo sviluppo di iniziative culturali coerenti con gli obiettivi della Associazione Nazionale ovvero progetti, eventi, momenti di formazione, promuovendo il coinvolgimento dei cittadini, delle scuole e delle università, e con i professionisti operanti nella zona, con l’obiettivo di radicare sul territorio progetti a forte innovazione, la promozione dell’associazionismo a livello locale nell’ottica di un processo di potenziamento della presenza di AICA sul territorio. Durante il suo intervento, il Presidente Marafioti ha anche ribadito che il Piano industriale 4.0 e l’attuazione dell’Agenda Digitale richiedono competenze sempre più specialistiche. L’Europa prevede “200mila posti di lavoro nel digitale entro il 2020: skills, competenze e opportunità”: un messaggio che va diffuso a partire dal Sud dove il lavoro è la prima emergenza. La quarta rivoluzione industriale avverrà, allora, solo se sostenuta da un’adeguata crescita delle competenze del capitale umano, con una formazione professionale specifica e crescente e con un cospicuo incremento delle competenze professionali.

Significativi e rilevanti gli interventi degli altri relatori:

Nicola Irto, Presidente del Consiglio Regionale, nell’esprimere alla Sezione Territoriale l’auspicio dei maggiori successi, attraverso un comunicato ha sottolineato come il ruolo svolto da AICA nel nostro Paese sia stato prezioso nell’accompagnare il processo di sviluppo dell’ICT, divenuto sempre più impetuoso ed ormai costituisca un percorso irreversibile.

Abiuso Lucia, USR Calabria, Responsabile capo del PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale), durante il suo intervento ha fatto emergere la positività dei rapporti professionali instaurati tra AICA ed USR Calabria, la proficua collaborazione emersa nei concorsi AICA-USR Calabria rivolti alle scuole calabresi ed ha, anche risaltato l’importanza delle competenze chiave necessarie in tutti gli ambiti di studio e/o professionali.

Demetrio Marino, consigliere della Città Metropolitana, in rappresentanza del Sindaco Giuseppe Falcomatà, ha manifestato la volontà di intraprendere un percorso di confronto sul tema della formazione  professionale e della certificazione delle competenze riconoscendo motivata gratitudine per averlo reso partecipe della nascita di una nuova realtà in grado di fornire un valore aggiunto all’area metropolitana ed all’intera Regione.

Angelo  Marra, Past President Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Reggio Calabria, ha rivolto, anzitutto, le congratulazioni al Presidente Renato Marafioti per il lavoro condotto nel corso degli ultimi anni sul territorio in ambito professionale; quindi, durante il suo intervento ha fatto emergere la volontà di poter instaurare un protocollo d’intesa e di collaborazione col settore formazione professionale di Confindustria, con l’intento di condividere il risultato di migliorare la “reputation” della Territoriale calabrese.

Eva Raffaella Maria Nicolò, Dirigente Scolastico, durante il suo intervento ha fatto emergere la positività dei rapporti professionali instaurati tra AICA e gli istituti scolastici da lei presieduti in Calabria, la proficua collaborazione emersa nel ruolo di Test Center delle certificazioni AICA ed ha, anche risaltato l’importanza delle competenze chiave necessarie in tutti gli ambiti scolastici, tra queste la competenza digitale.

Le conclusioni sono spettate al Presidente AICA Giuseppe Mastronardi, professore ordinario di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni presso il Politecnico di Bari. Dopo le congratulazioni rivolte al Presidente della Sezione, il suo intervento ha messo in risalto la necessità di skills, competenze ed opportunità in una società dell’informazione digitale, confrontando una serie di scenari informatici, passati ed attuali. Tutto ciò lo dobbiamo, ha ribadito il Presidente Mastronardi, per creare nuova occupazione, oltre a migliorare l’attenzione, la preparazione e la riqualificazione dei giovani e non solo.

Attualmente erano presenti 9 sezioni territoriali AICA (Lombardia, Liguria, Piemonte, Lazio, Triveneto, Campania, Emilia Romagna, Toscana e Puglia); la Sezione Territoriale AICA Calabria vuole essere un punto di riferimento e di aggregazione per i soci, per tutti i cittadini e le istituzioni che vogliono impegnarsi, essere informati o aggiornati o semplicemente interessarsi al settore dell’ICT, delle certificazioni europee e delle competenze certificate.

Print Friendly, PDF & Email

I commenti sono chiusi.