Crotone: Il sindaco Pugliese, pronti anche ad entrare in Sacal per ottenere la riapertura dell’Aeroporto.

La riapertura dell’aeroporto di Crotone è un tema che, per importanza e strategicità, non consente pause e nemmeno soste, anzi tutt’altro.

Anche in queste ultime settimane, abbiamo lavorato e ci siamo impegnati per assicurare una rapida ripresa dei voli.

Abbiamo costantemente e direi giornalmente tenuto aperto i canali di comunicazione con la Sacal per verificare tutte le iniziative intraprese e finalizzate alla riapertura dello scalo di Crotone, e non abbiamo mancato di esprime continue sollecitazione, e richiesto particolare impegno per raggiungere in tempi brevi il risultato da tutti noi sperato e desiderato.

D’altra parte i crotonesi e tutti i cittadini della fascia ionica, in questo periodo di vacanze, giustamente, non hanno parlato d’altro, e tutti hanno ritenuto l’assoluta necessità di riprendere l’attività volativa da e per Crotone, come condizione indispensabile per ridurre l’isolamento e sostenere i processi di sviluppo turistico.

In sostanza la riapertura dell’aeroporto di Crotone è ritenuta, da tutte le comunità della fascia ionica, un obiettivo imprescindibile e fondamentale, e senza il quale verrebbe negata ogni prospettiva.

Non posso che condividere questo sentimento e mettere in campo tutto il mio impegno, senza risparmiarmi nulla, per far sì che questa speranza si tramuti in certezza.

Ho già dato risposta positiva alla richiesta di sostegno espressa da Sacal, mettendo a disposizione cospicue risorse finanziarie, così come ho annunciato nel Consiglio comunale straordinario convocato, alcune settimane fa, appositamente su questo tema.

Adesso ritengo che si possa e si debba fare di più!

Sacal ha deliberato un aumento di capitale che, oggi, vista la rinuncia di alcuni soci pubblici, potrebbe favorire l’ingresso nella compagine sociale di nuovi soci istituzionali.

Se è necessario e se è utile alla causa di Crotone, questa amministrazione è disponibile e pronta ad aderire direttamente, e anche in modo consistente, all’aumento di capitale.

Questa disponibilità per potersi concretamente realizzare richiede che Sacal renda disponibili tutti i dati contabili e strategici (Bilancio 2016, Piano Finanziario, Piano Industriale anche con specifico riferimento per l’aeroporto di Crotone), resi obbligatori dalla normativa di legge.

È questa una convinzione lungamente e consapevolmente meditata, non già per assumerci ogni responsabilità, che non abbiamo, ma per togliere alibi a chicchessia e soprattutto perché in linea con l’obiettivo condiviso ed unanime di vedere riprendere i voli già nelle prossime settimane.

Continueremo, inoltre, a compiere ogni azione protesa a sensibilizzare e a coinvolgere l’intero sistema economico e imprenditoriale affinché partecipi concretamente al progetto più complessivo del rilancio dell’infrastruttura aeroportuale, che, una volta attivata, dovrà proseguire senza limitazioni di voli e senza riduzioni temporali.

Quella dell’aeroporto è una sfida che possiamo e dobbiamo vincere con un impegno corale che sappia mettere in campo tutte le straordinarie energie che la nostra città e l’intera aria ionica possiedono.

Questo è il mio desiderio, questo è il mio impegno.

Print Friendly, PDF & Email

I commenti sono chiusi.