Gioia T. (RC): 22enne ai domiciliari per oltraggio a Pubblico Ufficiale

Nei giorni scorsi, in Gioia Tauro, personale del locale Commissariato di P.S. ha arrestato, per i reati di minaccia e oltraggio a Pubblico Ufficiale, un 22enne di Polistena, già noto alle Forze dell’Ordine. L’uomo, già segnalato dalla ex compagna per gravi minacce, insulti ed atti persecutori nei suoi confronti, è stato fermato a seguito di una segnalazione della donna che lo aveva notato nei pressi della sua attività lavorativa.

La donna, intimorita dalla presenza dell’ex compagno, si è nascosta all’interno di un bar per scongiurare eventuali violenze da parte dell’uomo. Il tempestivo intervento della Polizia di Stato ha consentito di individuare e fermare, poco dopo, l’uomo che dichiarava al personale operante false generalità e per tale ragione, condotto presso gli Uffici del Commissariato di Gioia Tauro, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. Contestualmente, è stato notificato al giovane il provvedimento di Ammonimento del Questore di Reggio Calabria, già emesso a suo carico in data 17.01.2017, in quanto responsabile di atti persecutori nei confronti della ex compagna.

Durante le fasi della notifica il soggetto andava in escandescenza minacciando ed insultando il personale di polizia e, pertanto, veniva tratto in arresto. L’autorità Giudiziaria competente, convalidato l’arresto, ne ha disposto la reclusione in regime di arresti domiciliari. L’accurata attività di controllo del territorio espletata dal personale del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro, ha consentito di intervenire in maniera efficace scongiurando il possibile verificarsi di conseguenze pregiudizievoli, a tutela e salvaguardia soprattutto delle vittime della violenza di genere.

Print Friendly, PDF & Email

I commenti sono chiusi.